EE.LL./Territorio — 19 febbraio 2013

 

A Bellegra (RM) l’amministrazione comunale del sindaco Domenico Moselli ha realizzato un buon progetto per riqualificare due aree del parco giochi di Bellegra: il campetto sportivo e l’area giochi per i bambini.

Questi due progetti si iscrivono in un ampio disegno di riqualificazione del paese, che mira da un lato a rendere più funzionali le aree più usate dai cittadini e dall’altro avviare un processo di riammodernamento del paese.

Il parco giochi e il campo sportivo sono due aree che riguardano una fascia di popolazione particolare: i bambini e gli adolescenti. Questi rappresentano la parte più delicata dei cittadini: essi infatti cercano in queste aree divertimento e svago, mentre i genitori chiedono che queste zone siano sicure per l’incolumità dei loro figli.

Il parco giochi è già stato terminato: realizzato grazie alla Provincia di Roma, l’area è stata totalmente riammodernata.

Sono stati montati nuovi giochi, steso il nuovo prato sintetico atossico e messa in sicurezza tutta l’area: sia dal punto di vista architettonico che funzionale il parco oggi si presenta in una vesta totalmente rinnovata rispetto alla precedente.

Non ci sono angoli sporgenti che possono far male ai bambini, i giochi hanno tutti delle funzionalità pedagogiche per lo sviluppo creativo dei bambini (come per esempio un piccolo abaco vicino allo scivolo) e soprattutto l’area è accessibile anche con carrozzine e passeggini.

Su tre lati adiacenti ai giochi, infine, sono state posizionate delle panchine su cui i genitori dei bambini possono stare in tranquillità, avendo comunque la possibilità di vedere cosa fanno i loro figli.

 

Altra zona che l’amministrazione ha voluto riqualificare è il campetto sportivo in Viale Giovanni XXIII: il vecchio campo sportivo aveva subito delle modifiche, che però sono risultate non idonee.

Ora si è pensato a nuovi interventi, soprattutto in nome di una maggiore sicurezza: il campo adesso ha infatti una pavimentazione in cemento, il cancello bloccato e la recinzione esterna usurata.

I lavori futuri saranno indirizzati su due direttrici: da una parte l’allargamento della parte più stretta del campetto, dall’altra l’installazione di una rete di sicurezza sulla recinzione del campetto.

Con l’allargamento si intende mettere a norma la forma del campo sportivo, in quanto quella attuale risulta più stretta nella parte finale; la rete di sicurezza, invece, è uno strumento non solo di protezione interna, ma evita in questo modo che i palloni lanciati dai ragazzi non finiscano in strada, dove inevitabilmente transitano autoveicoli.

 

Avere preso in considerazione queste due aree da parte dell’amministrazione non è scelta dettata dal caso: entrambe infatti si rivolgono ad una fascia di popolazione ampia; non solo infatti ragazzi e bambini che le usano, ma anche genitori, nonni, tate e quant’altri si trovano a stretto contatto con loro durante l’arco della giornata.

Entrambi gli interventi sono inseriti in un ampio programma di operazioni che intendono restituire più vivibilità e riammodernamento al paese, partendo sempre dalle necessità dei cittadini.

Share

About Author

Tiziana Flenghi

(0) Readers Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>